mercoledì 10 maggio 2017

RESIDENZE TERRITORIALI AL CID: PRESENTAZIONE DEI LAVORI


Nell’ambito delle residenze artistiche nazionali e internazionali mirate alla valorizzazione di coreografi di nuova generazione, Oriente Occidente e il CID hanno anche attivato un bando per residenze territoriali aperto a tutte le Compagnie/Scuole di danza del Trentino-Alto Adige. 

Per la stagione 2016-2017 hanno aderito al bando la Compagnia Controra e la Compagnia 3D-3dinamiche che hanno così potuto creare negli spazi del CID i loro nuovi spettacoli:
“Briata1_l’inquietudine” di Controra, “Connections in disorder” e “Linee” di 3D-3dinamiche. 
Questi ultimi due debutteranno il 19 maggio allo Zandonai, mentre il primo sarà anticipato da una prova aperta il 12 maggio alle ore 17 presso il CID in attesa del debutto.



12 MAGGIO ORE 17.00 - CID 
Briata1_l’inquietudine
Controra



19 MAGGIO ORE 20.30 - TEATRO ZANDONAI
Connections in disorder” e “Linee
3D-3dinamiche


Ingresso gratuito
Informazioni e prenotazioni
0464 431660/festival@orienteoccidente.it

venerdì 24 marzo 2017

20 MARZO 2017: CONFERENZA STAMPA AL CID



Ulteriore, importante, innovativo sviluppo dell’attività del CID, il Centro Internazionale della Danza che, come spin off di Oriente Occidente, promuove l’arte coreutica a livello internazionale: è stato infatti nominato titolare di residenze artistiche da parte del Ministero alla Cultura e del competente Assessorato provinciale.

In seguito a tale nomina il Centro rafforza così ulteriormente per il 2017 la programmazione di residenze creative. Azione in cui crede fortemente in quanto strumento di innovazione e di arricchimento per l’intero sistema dello spettacolo dal vivo, grazie al quale i giovani artisti possono tradurre la propria creatività in esperienza professionale portando il loro lavoro a una maggiore consapevolezza e qualità artistica.
ARTISTI ASSOCIATI
Grazie al sistema di residenze il CID e il Festival Oriente Occidente puntano al supporto e alla valorizzazione di giovani coreografi del panorama nazionale. E a questo proposito hanno deciso di legare a sè, per un periodo di due anni, alcuni coreografi nominandoli Artisti Associati al Festival. 
I tre coreografi scelti per questo nuovo progetto sono: Salvo Lombardo, Irene Russolillo e Davide Valrosso.
CID CANTIERI
Altre quattro residenze sono inoltre in programma al CID nel periodo tra aprile e agosto 2017 legate al progetto CID Cantieri. I quattro coreografi che nei prossimi mesi lavoreranno nelle sale del CID sono stati selezionati dai direttori artistici Lanfranco Cis e Paolo Manfrini con la collaborazione di Alessandro Pontremoli, docente di Storia della Danza all’Università di Torino, tra oltre 70 partecipanti.
La prima Compagnia ospite sarà Fattoria Vittadini che lavorerà al progetto Vanitas. 
A luglio sarà a Rovereto la compagnia Gruppo e-Motion che con la coreografia di Manolo Perazzi realizzerà il progetto CROSSOVER.
Ad agosto altre due compagnie saranno a Rovereto per finalizzare i loro progetti.La prima è Insiemi Irreali condotta da Pietro Marullo con WRECK – elenco delle specie estinte. .
La seconda Compagnia, composta da Tommaso Monza, Claudia Rossi Valli, Chiara Taviani e Carlo Massari, lavorerà alla messa in scena della rivisitazione in chiave contemporanea e di teatro-danza dell'opera Lo Schiaccianoci.
RESIDENZE TERRITORIALI
Oltre a questi progetti coprodotti il CID a partire da gennaio ha messo a disposizione i propri spazi, sulla base di un bando aperto a tutte le realtà regionali, ad altre due compagnie di danza questa volta del panorama locale. La compagnia 3D-3dinamiche di Francesca Manfrini presenterà due nuovi progetti. Il primo Connections in disorder si propone di esplorare quello che nell’immaginario collettivo è il mondo chiuso e impenetrabile di persone con autismo o disturbi di comunicazione. Il secondo dal titolo Linee rappresenta invece un omaggio all’artista Fausto Melotti. 
La seconda Compagnia in residenza è Controra che lavora a BRIATA 1_ l’inquietudine. Progetto in divenire che nasce dalla necessità di indagare, osservare, sia emotivamente che scientificamente, la paura. 
Le tre produzioni saranno presentate al pubblico nel mese di maggio in due serate dedicate all’attività del CID e ai suoi sviluppi innovativi che, insieme a Oriente Occidente, fanno di Rovereto una delle più affermate “capitali” europee della danza moderna e contemporanea.

PROGETTO EUROPEO DANZA INCLUSIVA
Il progetto europeo Moving Beyond Inclusion – in cui Oriente Occidente rappresenta l’Italia in partnership con Regno Unito, Germania, Croazia, Svezia e Svizzera - ha preso avvio a settembre 2016 con una tre giorni di dialoghi e incontri, nella cornice di Oriente Occidente, sulle attività e i programmi che possono permettere una formazione professionale degli artisti con disabilità. Lo scopo era quello di preparare il terreno per lavorare poi nel 2017 sulle performance, la ricerca creativa e la loro presentazione nell’ambito del Festival.
Le iniziative per il 2017 sono:
- la creazione di un sito internet sulla danza inclusiva che sarà il primo portale on-line a mettere in relazione e coordinare le varie realtà italiane.
- la produzione del nuovo spettacolo della compagnia Balletto Civile/Bad Lambs che coinvolgerà gli artisti con disabilità: Aristide Rontini, Giacomo Curti e Giuseppe Comuniello.
- la realizzazione di un programma unitario di proposte formative coordinate e promosse da Oriente Occidente e messe in atto dal CID e dai partner della rete italiana con 105 giornate di attività e 24 soggetti.
-    
Inoltre all’interno del progetto Moving Beyond Inclusion Oriente Occidente 2017 ospiterà la prima mondiale del nuovo spettacolo della compagnia inglese Candoco, lavoro commissionato alla coreografa israeliana Yasmeen Godder, e dall’11 al 15 settembre un laboratorio internazionale di danza inclusiva con 30 artisti europei e 3 coreografi internazionali.
Anche in questo caso dunque Oriente Occidente e Rovereto hanno conquistato, nel campo della danza contemporanea, un ruolo di primo piano a livello europeo.




giovedì 16 febbraio 2017

AL CID UN FINE SETTIMANA ALL’INSEGNA DELLA CONTACT IMPROVISATION



Un weekend completamente dedicato alla Contact Improvisation, ricco di iniziative, proposte e attività quello previsto al CID Centro Internazionale della danza sabato 18 (ore 11- 13.30 e 14.30-21) e domenica 19 febbraio (ore 10-13 e 14-18) con l’insegnante tedesco Bernd Knappe.

 

Aperto a tutti i livelli di esperienza e a chiunque sia interessato alla ricerca sul movimento, il workshop in programma ci condurrà alla scoperta della Contact Improvisation, forma di danza contemporanea, nata come ricerca sul movimento e sulla comunicazione fisica tra due o più corpi. Partendo dai principi base della tecnica si sperimenterà una ricerca artistica come presenza nell’istante. Attraverso il dialogo con la gravità e la condivisione di peso si crea un linguaggio basato su ascolto, fiducia, relazione, che obbedisce alle leggi della fisica e facilita uno sviluppo organico del movimento. 

Durante il workshop ci sarà anche la possibilità di prendere parte agli incontri one2one durante i quali ogni partecipante potrà condividere con l’insegnante un tema o un aspetto che riguardi la Contact Improvisation.

Inoltre per tutti i curiosi e appassionati della disciplina sabato 18 febbraio dalle 19.30 alle 21.00 si terrà una Open Focus Jam aperta anche a chi non partecipa al workshop e a chi, pur non danzando, desideri osservare.

Il workshop sarà in italiano e inglese (con traduzione di Monica Morselli).


Per partecipare è necessario effettuare l’iscrizione entro venerdì 17 febbraio 2016 scrivendo a cid@centrodelladanza.it o telefonando allo 0464 431660. 






venerdì 23 dicembre 2016

APERTE LE ISCRIZIONI AI CORSI DEL CID CHE RIPARTIRANNO CON IL NUOVO ANNO!


Dopo il successo e l’ampia partecipazione alle attività dell’autunno, il CID Centro Internazionale della Danza propone per il nuovo anno, una serie di laboratori e corsi per risvegliare in tutti il desiderio di muoversi e danzare e per permettere a tutte le persone, senza limiti di età o abilità, di avvicinarsi al mondo della danza, del benessere e del movimento assecondando i propri desideri e le proprie passioni.

Il periodo di iscrizione alla attività del CID  che verranno attivate da gennaio 2017 è già aperto e per iscriversi basta inviare una mail di richiesta a cid@centrodelldanza.it o telefonare allo 0464-431660.

 


Molte le discipline che verranno approfondite e sperimentate durante l’anno attraverso i corsi settimanali in programma, come la Danza Afro (lunedì dalle 19.00 alle 20.30 corso principianti e dalle 20.30 alle 22 intermedio avanzato) o il laboratorio d’improvvisazione Officina Movimento (martedì dalle 20 alle 21.30). Verranno proposte forme di ginnastica dolce e posturale con il Metodo Feldenkrais® (martedì dalle 19 alle 20), Bones for life® per la rigenerazione del tessuto osseo (martedì dalle 18 alle 19),  il Pilates (giovedì dalle 19 alle 20) e lo Stretching (mercoledì dalle 19 alle 20) ma anche attività per tenersi in forma grazie al corso di Zumba® (venerdì dalle 19 alle 20). Non mancherà inoltre la proposta formativa per i più piccoli con i laboratori: Danzare Giocando 3/5 anni (lunedì dalle 16.45 alle 17.45), Prima Danza 6/9 anni (martedì e giovedì dalle 16.30 alle 17.30), Modern 9/11 anni (martedì e giovedì dalle 17.30 alle 18.30), Laboratorio Coreografico (martedì e giovedì dalle 18.30 alle 20). Sempre per i più piccoli anche il corso GiocaYoga bimbi 4/7 anni (sabato dalle 17 alle 18).

Infine riprenderà da gennaio il viaggio alla scoperta delle danze popolari del Sud Italia con un nuovo ciclo di quattro incontri che grazie alla presenza di esperti ed insegnanti autoctoni delle varie zone del Salento permetteranno a tutti i partecipanti di approfondire temi e tecniche specifiche delle danze popolari. Il primo incontro si svolgerà sabato 28 gennaio dalle 13.30 alle 16.30 e durante il laboratorio verranno riprese le diverse tecniche di esecuzione della pizzica pizzica salentina e la tecnica base della tammurriata campana.

Per maggiori informazioni sui corsi è possibile visitare il sito www.centrodelladanza.it. È già possibile inoltre iscriversi ai laboratori scrivendo a cid@centrodelladanza.it, o telefonando allo 0464 431660.

venerdì 2 dicembre 2016

Moving Beyond Inclusion e la Giornata Internazionale della disabilità

Il 3 dicembre è stata denominata Giornata Internazionale della disabilità.
Oriente Occidente è impegnato nel progetto biennale Moving beyond inclusion, sostenuto dall’unione europea per sviluppare le capacità, le competenze e il pubblico del settore professionale della danza inclusiva con artisti abili e disabili.

Il progetto promosso in partnership con Candoco Dance Company (Regno Unito), Centre for Movement Research (Croazia), SPINN (Svezia), Tanzfähig (Germania) e BewegGrund (Svizzera) sta dando vita ad una molteplicità di azioni e proposte.

Oriente Occidente si sta infatti muovendo per lo sviluppo e la creazione di un portale che sia il primo sito italiano sulla danza inclusiva e che raccolga tutte quelle realtà che già di questo si occupano. Nell’arco del 2017 verranno poi organizzate una serie di proposte formative e di disseminazione nei vari territori italiani attraverso la rete #unlimited formata a partire dall’ottobre 2015.
Infine a Rovereto a settembre 2017 si terrà il laboratorio  internazionale che vedrà il coinvolgimento di 3 coreografi e 25 danzatori provenienti dai vari paese europei.

Oriente Occidente consapevole dell’importanza e della qualità della pratica inclusiva, vuole dare il suo contributo per avviare un percorso innovativo: dalla formazione professionale a nuovi spettacoli da presentare al pubblico, garantendo che il cambiamento sia sostenibile e non rimanga un episodio isolato.



venerdì 4 novembre 2016

APRE IL BANDO CID CANTIERI 2017!




 

Apre il Bando CID CANTIERI 2017 – Progetto di giovane danza nato nel 2013 per volontà del CID Centro Internazionale della Danza di Rovereto, nato accanto al Festival Oriente Occidente e volto al sostegno e alla valorizzazione delle risorseartistiche nazionali nel costante confronto con gli orizzonti internazionali della danza d’autore.
Le residenze artistiche rappresentano un metodo alternativo e virtuoso per l’utilizzo degli spazi e sono uno strumento importante per la valorizzazione del patrimonio culturale. Il progetto ha come risultati attesi una maggiore diffusione delle Residenze sul territorio e la valorizzazione di processi di innovazione, in stretta correlazione allo sviluppo di coproduzioni artistiche. L'attività formativa orientata alle Residenze ha come obiettivo lo sviluppo di competenze mirate a valorizzare e consolidare la produzione artistica di nuove creazioni per portare il lavoro delle compagnie selezionate a una maggiore consapevolezza e qualità artistica.

CID Cantieri prevede la selezione di alcune compagnie di danza tra coloro che presenteranno un progetto artistico inedito, un’idea da sviluppare attraverso delle residenze artistiche, uno studio che preveda più tappe di realizzazione con anche ulteriori soggetti dando la possibilità di giungere a una forma compiuta e definitiva della loro creazione. Ciò avverrà attraverso un sostegno economico e la possibilità di trascorrere un periodo di residenza all’interno degli spazi messi a disposizione del CID dove dare vita alle nuove creazioni artistiche che potranno poi essere presentate nella loro forma compiuta e definitiva all’interno della prossima edizione del Festival Oriente Occidente di Rovereto.

Per concorrere è necessario inviare la domanda con tutta la documentazione richiesta entro e non oltre il 16 dicembre 2016 all’indirizzo mail: cid@centrodelladanza.it indicando come oggetto della mail “Selezione Progetto CID Cantieri”.

Clicca qui e scarica subito il bando e il modulo d'iscrizone.